giovedì 22 agosto 2013

Daggerfall e la Torre dell'Alta Magia

23° giorno: la torre mi aspetta.
(dalle note di Kevin)

23° giorno: ho salutato le persone della carovana e mi sono diretto verso la città, la torre era già visibile e svettava sul borgo. Le persone che ho incontrato lungo il cammino mi sono parse ostiche e impaurite... Qualcosa di terribile deve essere successo in questi luoghi.

Mi pareva di aver letto qualcosa al riguardo nei libri che ho consultato ma avevo saltato quei paragrafi ritenendoli poco influenti sulla conoscenza della torre stessa, forse mi riserverò del tempo per leggere le cronache storiche del luogo...

Altra conferma ai miei sospetti è venuta dall'atteggiamento inquisitorio delle guardie. Appena sono entrato nel borgo hanno subito voluto indagare sulla mia persona sommergendomi di domande oltremisura. Tediose domande a cui ho risposto, a volte basta una sincera risposta per evitare beghe più avanti. Pare che le mie risposte però, in merito al mio interesse per la torre locale, non li abbiano molto convinti e mi hanno chiesto di seguirli dal responsabile del villaggio, un certo Randal Morn. Lì per li, però, non sono riuscito a incamminarmi, che la torre ci ha rivelato fin da subito le sue capacità magiche - che evidentemente fecero desistere gli altri miei colleghi. Un Raggio fulmineo è partito da essa verso la mia persona. Sono riuscito a pararlo con un grande sforzo...

Più avanti, ho avuto prova della fenomenale magia della torre una seconda volta, quando un nano ed io siamo stati nuovamente attaccati dall'influsso della torre. Sembra che la natura degli attacchi segua una certa logica... Il nano aveva un certo legame con l’elemento, così come la mia spada, e credo che la torre abbia risposto in conseguenza a questo. Doveva essere un Fulmine magico d'immane potenza. Ha privato la mia spada di tale potere e ha modificato qualcosa nel nano.

Sono riuscito ad allontanarmi dal’influsso della torre. Sono andato in una locanda commerciale ad di fuori del borgo dove una avvenente ragazza mi ha fatto numerose domande e forse stuzzicato un po' - non sono pratico di queste cose: forse dopo un bicchiere riuscirei a relazionami meglio con lei...

La sera ci siamo riuniti insieme al nano visto in mattinata, alla avvenente ragazza e ad altri individui un nano grigio e qualche componente della milizia locale. Morn ci ha chiesto supporto per una questione di sicurezza, pare che ci sia una presenza drow nei dintorni che minaccia questa brava gente... e ci è stato chiesto di andare a scoprire e neutralizzare se possibile tale minaccia! Ho accettato di buon grado di aiutare la gente del luogo, anche perché, se voglio studiare la torre, mi servirà collaborazione dei cittadini; oltretutto ho formulato diverse ipotesi sulla torre e ho bisogno di tempo per ponderarle.

Ho notato che i chierici locali non vengono influenzati dalla magia della torre; quindi devo creare un oggetto di occultamento magico o un parafulmine magico! Per fare ciò mi servirà denaro... Denaro che una impresa come questa potrà darmi. Poi c'è quel nano, sopravvissuto alla tremenda folgorazione, che quindi al fulmine pare avvezzo. Ho ponderato anche l’idea che la torre reagisca a magie di natura elementale; forse una frattura dei piani potrebbe essere il motivo di ciò?

Senza un modo sicuro per avvicinarmi di più alla torre queste ipotesi rimarranno tali.